Con la NUVI rivive il Giro di Lombardia di Alfonsina Strada

Strada2

Esattamente 100 anni fa’, nel pieno del grande conflitto Mondiale, quasi per dimostrare che la vita dietro le trincee scorreva senza sussulti, si svolse la 13° edizione del Giro di Lombardia. Pochi giorni dopo la disfatta di Caporetto (24 ottobre 2017), la Gazzetta dello Sport trovò miracolosamente le energie per far disputare la corsa che sarebbe diventata la “Classica delle foglie morte”. Alla partenza da Milano, il ciclismo nazionale schierava al via le migliori forze: Girardengo, Torricelli, Aimo, Sivocci, Gremo e Belloni (pur con scarso allenamento); ma non mancavano i Campioni stranieri; su tutti il belga Thys, detto “il Bassotto”, sergente dell’aeronautica e già vincitore di due Tour de France, e per finire il “campione dei campioni” vale a dire il francese Henry Pelissier. Tra la sorpresa generale, si schiera al via col numero 74 anche Alfonsina Strada, l’unica donna capace di misurarsi con i colleghi uomini e, soprattutto, contro una tradizione e una società prettamente maschilista e conformista.  Il percorso prevedeva di transitare per Varese, Brinzio, Como, Lecco e Monza. Arrivo alla pista del Trotter. 204 chilometri.

this

1

Proprio per ricordare il centenario di questa corsa, la Nova Unione Velocipedistica Italiana, riproporrà esattamente il 4 novembre sullo stesso percorso la corsa internazionale Giro di Lombardia, “gioiello di famiglia” e vanto della Gazzetta dello Sport. Questa prima edizione vuole essere piuttosto agile e riservata ad una ventina di velocipedisti con bici da corsa ante anni ’20, senza cambio.

Novità assoluta la partecipazione di tre ragazze (Silvia, Francesca e Barbara) proprio ad onorare la presenza, 100 anni fa’, di Alfonsina Strada ad una Classica del Ciclismo internazionale.

Di seguito il programma di sabato 4 novembre 2017:

– ore 5:45: ritrovo dall’Arco della Pace a Milano per le operazioni preliminari di partenza e punzonatura. Professionisti numero nero su tela rosa. Dilettanti numero nero su tela bianca.

– ore 6:15: partenza del Giro di Lombardia di 210 km che toccherà le provincie di Milano, Varese, Como, Lecco e Monza

– ore 18:00: arrivo al Parco Trotter di via Giacosa, Milano

Tabella

Previsti 4 controlli e 4 ristori veloci a Gallarate, sul Brinzio, ad Erba e Calco ma ognuno provvederà in autonomia ai viveri di conforto durante la pedalata come facevano i non accasati. L’assistenza al seguito è  garantita dagli amici del Ghisallo nel Comune di Magreglio (CO).

Loghi Lombardia

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *